Title: Mercuzzio

Author:Ciarlo Benito
Subject:POETRY
Source:
Download book:
Words Statistic:words statics
 

Number of words for page:
Benito Ciarlo
tratta da "Poesie romanesche"

°***°***°***°
Mercuzzio

Ciò `n gatto che se chiama Mercuzzio,
detto così per farla pari e patta
co `na specie de gatta che la vicina mia,
sbajannose sur sesso, ha chiamato Romeo.

E mo’ ve conto er fatto: de notte, come Muzzio,
che perse la man dritta, urla, e nun c’è ciavàtta
che lo facci annà via. Si mette circonflesso
se tromba e, maramèo, gnisuna gatta è sarva:
se solo cce s’affaccia lui zac! la copre, in barba
all’antri guardiacaccia. Più tromba e più sorfeggia
percciò ‘sta zinfonia la sènteno, mannaggia,
pe’ tutta la mia via! Capite? Nun se dorme!
Per ccui davero c’è bisogno de fallo stare zitto!
Ah poveretto lui se s’avèra ‘sto sogno
è `n pesce bell’e fritto! Er mi’ sogno consiste
ner tragico espediente de nun fallo trombà
nimmanco più se insiste.
E senza dije gnènte
io per fallo avverà me compro le cesoje.
Così che lapperlà je tajerò li… cosi
e… te saluto voje!

Ho sbajato le dosi? Mejio cambià mestiere,
è mejio abbandonà? Canta! canta peggio d’un gallo,
canta tutte le sere, pure stanotte er ballo
prosegue inarterato! Che l’ho castrato a ffà?

« Mercuzzio ormai "spallato"! me dichi per piacere
che cazzo hai da cantà?»
Ma guarda sto fetente, gnàvola più de prima
e co’ tono crescente mo canta puro in rima:
« È vero so’ castrato, nun posso più fa’ gnènte
però me so attrezzato e faccio.. er consulente! »

...
Page: 1
 

Help

  • Select one or more words an get availables translation in Logos Dictionary.
  • Set the number of words for each page an refresh the content.
  • Go to begin of the document
  • Go to previous page
  • Go to next page
  • Go to the end of document
  • Libri.it

    PAPÀ HA PERSO LA TESTAKINTSUGICIOPILOPI GIUGNO 2024 – NEL VENTRE DELLA BALENALA PESTE SCARLATTA
  • Libri.it
  • Treccani